Neuroscienze

Attività fisica: una nuova risorsa per combattere il declino cognitivo

Il declino cognitivo legato all’invecchiamento è un argomento caldo all’interno della riabilitazione neuropsicologica. Con l’avanzare delle aspettative di vita, sono aumentate le patologie che hanno nell’età il principale fattore di rischio, come le demenze. Attualmente non esistono ancora strategie terapeutiche risolutive, ma l’unica costante che unisce tutte le proposte è la precocità dell’intervento, ossia agire durante le primissime avvisaglie di malattia.

"La Scimmia Che Ci Guarda" - Una sintesi del seminario tenuto dal prof. Giacomo Rizzolatti

L'Aula Magna della Scuola Superiore di Sant'Anna era gremita di gente giovedì 4 febbraio: studenti in piedi e persino seduti a terra per assistere al seminario tenuto da Giacomo Rizzolatti, professore emerito di Fisiologia Umana presso la facoltà di Medicina dell'Università di Parma e direttore del Brain Center for Social and Motor Cognition, presso l'Istituto Italiano di Tecnologia.

 

Pagine

Abbonamento a RSS - Neuroscienze