Psicometria

“Neuropsychological Criteria for Mild Cognitive Impairment Improves Diagnostic Precision, Biomarker Associations, and Progression Rates”; Bondi et al., (2014)

In this article, I will briefly describe the paper “Neuropsychological Criteria for Mild Cognitive Impairment Improves Diagnostic Precision, Biomarker Associations, and Progression Rates”, published in 2014 by Mark W. Bondi, Emily C. Edmonds, Amy J. Jak et al., in the Journal of Alzheimer’s Disease. Most of this text is literally taken from the article of Bondi et al., (2014). The full text is free available online.
 
INTRODUCTION

Analisi descrittiva dei profili cognitivi dei bambini con ADHD alle scale WISC-III e WISC-IV

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), è un disturbo del neurosviluppo caratterizzato da patterns persistenti di inattenzione, iperattività e/o impulsività, inappropriati per il livello di sviluppo raggiunto dall’individuo, presenti in diversi contesti di vita del bambino e tali da comprometterne il funzionamento sociale, scolastico e occupazionale (S. Vicari, M.C. Caselli). L’inattenzione si manifesta tramite divagazione dal compito, mancanza di perseveranza, difficoltà a mantenere l’attenzione e disorganizzazione, mentre i sintomi di iperattività e l’impulsività si palesano attraverso un’ eccessiva attività motoria, logorrea e  evidenti difficoltà ad attendere il proprio turno nel gioco o nella conversazione. 

La Wechsler intelligence scale for children, WISC-IV

L’articolo di questo mese si focalizza sulla descrizione e sull’evoluzione dello strumento di valutazione del funzionamento intellettivo più utilizzato al mondo per i bambini: la Wechsler Intelligence Scale for Children. È il 2003 e negli Stati Uniti, nasceva la Wechsler Intelligence Scale for Children-Forth Edition, WISC IV  (Wechsler, 2003), in Italia la sua uscita ha tardato di quasi un decennio ed è avvenuta solo nel febbraio del 2012.

L'abilità intellettiva tra clinica e psicometria

Lo studio dell’intelligenza non è un tema recente nella psicologia contemporanea, basti pensare che all’inizio del XX secolo si sono sommate una consistente mole di ricerche che hanno tentato di definire teoricamente questo aspetto del funzionamento mentale. Intelligenza deriva dal latino “intelligere” e si riferisce alla capacità di comprendere la realtà che si ha di fronte.

Pagine

Abbonamento a RSS - Psicometria