L’anoressia giovanile: conferenza di Giorgio Nardone

Il giorno 22 giugno 2017 a Pontedera è stata condotta, dal noto psicoterapeuta Giorgio Nardone, una conferenza sul tema dell’anoressia giovanile. Giorgio Nardone è allievo di Paul Watzlawick ed è considerato tra le figure di maggiore spicco della scuola di Palo Alto: ha trattato ben 25.000 casi con successo ed ha fondato e dirige oggi il Centro di Terapia Strategica situato ad Arezzo. 

Gut-brain axis e Disturbi dello Spettro Autistico: implicazioni

La summa del pensiero ippocratico circa la nosologia era che “tutte le malattie hanno origine nell’intestino” (Ippocrate, IV secolo a.C.), volendo così sottolineare l’equivalenza tra benessere del tratto gastro-intestinale e salute dell’intero organismo. Il padre fondatore della medicina non si è allontanato molto da ciò che corrisponde alla realtà, pur non essendo a conoscenza della fittissima rete neuronale che si dipana nel nostro intestino (tanto complessa da essere stata definita “secondo cervello”) che si è rivelata giocare un ruolo fondamentale nell’omeostasi dell’organismo umano (Costa et al., 2000).

Primi passi verso la professione: intervista ad Ada Moscarella (parte 1)

Chi è Ada?
 
Psicologa con specializzazione in psicoterapia sistemico-relazionale, la cui formazione si divide tra Caserta, L’Aquila e Napoli, dove studia, si laurea, vive e si specializza. Da sempre libero-professionista, dal 2015 vive a Firenze, dove ha avviato, insieme a Paola Serio, il servizio di psicologia “La Base Sicura” (http://www.labasesicura.it/).
Da maggio 2017 è Consigliere di Indirizzo Generale presso l’Ente di Previdenza e Assistenza degli Psicologi (ENPAP), per il quadriennio 2017-2021 per il gruppo AltraPsicologia, attuale maggioranza all’interno dell’ente.
Scrive di sé: “Mi occupo anche di divulgare una sana cultura psicologica”. Il suo impegno, attraverso pagine web, gruppi Facebook e blog, è effettivamente enorme. Attraverso questi canali Ada fornisce importanti informazioni, per addetti ai lavori e non, su svariati temi di psicologia. Inoltre, spesso tocca temi fondamentali, come l’avvio e la promozione della propria attività professionale. 
Insieme affronteremo proprio questi argomenti.

Che cos’è il Binge Eating Disorder?

Molto spesso quando si parla di obesità e di soggetti obesi si crede, erroneamente, di riferirci ad una condizione di mancanza di volontà da parte di un soggetto che mangia più del dovuto e non riesce a smaltire, in nessun modo, le calorie assunte. Non è sempre così. Possono intervenire delle condizioni psicopatologiche capaci di modificare i delicati meccanismi biologici che regolano la ricerca di cibo, la percezione di sazietà e i meccanismi di reward.

Pagine

Abbonamento a CriticaMente RSS